Play English with Chiara - L'inglese per gioco

playenglish with chiara: istruzioni per l'apprendimento della lingua ingleseMi presento: sono Cookie, un piccolo elefantino dalla parlata decisamente anglosassone. Sono la mascotte di Gocce di Voce, a Bergamo, ma vengo da terre lontane! Profumo di pancakes e succo d'acero. Con la mia mistery box sono approdato in Valle Seriana, per giocare con i laboratori in lingua inglese e negli spazi gioco, presso biblioteche e scuole. I miei compagni di viaggio sono i bambini, fin da quando sono nella pancia della mamma! E poi quando crescono tra pappe e pannolini, quando saltano, osservano, toccano, annusano, ascoltano... e anche quando, ahimè, è già ora di imparare l'inglese sui banchi di scuola.
Play English è una rubrica dedicata proprio a voi, bambini da -1 a 10 anni, ma non solo! Sono qui per giocare anche con mamma e papà, i mitici nonni, i fantastici zii, babysitter da tutto il mondo e... chi più ne ha più ne metta. A tutti potrò dare consigli utili, ma senza esagerare: divertendomi con i bambini di "Mummy! It's English Time", ho avuto la conferma di come non esistano tecniche assolute o soluzioni universali per imparare l'inglese.

In questa rubrica troverete una raccolta di percorsi e materiali che per esperienza si sono rivelati i più piacevoli e i più utili per familiarizzare con la lingua: alcuni validi suggerimenti pratici si accosteranno ad esperimenti tra melodie, materiali da cui trarre ispirazione, libri da leggere ad alta voce, vocaboli, e tante attività per stimolare la creatività dei genitori che seguono o vorrebbero intraprendere un percorso bilingue.

E allora, Bimbi, Mamme e Papà, tenetevi forte: si parte per questa avventurosa esplorazione della lingua inglese!

Oh! Dimenticavo. Prima di giocare devo lasciarvi con Chiara, che vi illustrerà qualche piccola regola (uffi!), ma noi le chiameremo... “istruzioni di gioco”! E la prima puntata di questa rubrica è proprio un promemoria che lascio sul vostro frigorifero, tra disegni di piccoli pigs colorati! Una bussola per aiutare i vostri genitori a meglio orientarsi in questa esperienza di crescita.

play english with chiara, l'inglese per gioco

scarica e stampa le istruzioni di gioco... potrai appenderle sul tuo frigorifero!

suggerimenti pratici per sviluppare l'apprendimento della lingua inglese nei bambiniImparare l'inglese da piccoli!
Non è mai troppo presto né troppo tardi per cominciare ad avvicinarsi alle sonorità delle lingua inglese. Premesso questo, secondo gli esperti, acquisire l'inglese tra gli 0 e i 6/7 anni è molto più efficace perché permette di sedimentare vocaboli e suoni come fossero lingua madre, in modo molto naturale. Dopo quell'età, l'inglese può essere solo studiato, con tutte le fatiche e le difficoltà che comporta.
Importante però è rispettare il desiderio del bambino: se si osserva che l'inglese lo mette a disagio... Beh! In questo caso è meglio lasciar perdere per il momento e riprovare più avanti!

"Inglese per gioco": la parola chiave per imparare!
L'aspetto giocoso è fondamentale ed è proprio attraverso questo elemento che si fa un uso attivo e quotidiano della lingua inglese, rendendo l'apprendimento più efficiente.

La lettura ad alta voce! ...Born to read
Come accade per la lingua italiana, la lettura animata ad alta voce fin da piccoli è uno degli strumenti migliori per sviluppare le proprie capacità cognitive e relazionali. Il bambino è già misteriosamente in grado di separare la sfera italiana da quella inglese, quindi niente paura: non farà confusione.

...Cookie vi darà l'opportunità, con Play English, di scoprire materiali idonei. Stimoli uditivi, visivi, sensoriali e motori.

domande frequenti: come affiancare i più piccoli nell'apprendimento della lingua inglese?Aiutooo! Ma io non parlo inglese...
Impiegando alcune semplici tecniche - che vedremo più avanti – l’ascolto di letture in inglese è accattivante per il bambino e semplice e divertente per noi genitori. Non occorre avere una conoscenza e una pronuncia perfetta fin da subito. (Peraltro ho una rivelazione da confidarvi: giocare in inglese con i bambini fa molto bene anche a noi grandi... è un ottimo esercizio per migliorare il nostro inglese!)

Quali sono i primi vocaboli da proporre ai bambini?
Quelli che hanno a che fare con la loro quotidianità.

Ma io ho già mille cose da fare, quanto tempo dedico all'inglese?
Non esiste una ricetta giusta, ma esiste la ricetta speciale della vostra famiglia! Dipende dal tempo che si ha a disposizione. Un piccolo spazio al giorno, o anche meno, può essere sufficiente: l'importante è la continuità. Naturalmente più aumenta l'esposizione alla lingua, migliori e più visibili saranno i risultati a breve termine, ma perché accada questo è obbligatorio divertirsi!

Come reagisce il bambino?
Dipenderà molto dalla sua età:
0 / 12 mesi: fase fondamentale dell'ascolto passivo;
12 / 24 mesi: fase esplorativa;
24 mesi / 4 anni: prima fase partecipata.
Intorno ai 3 e 4 anni inizia la fase di restituzione da parte dei bambini, ma ogni bambino ha le sue tempistiche ed è opportuno rispettarle.
Non interrogate mai i vostri figli, soprattutto se piccolissimi. La risposta sarà un timido sorriso seguito da un lungo silenzio, o un secco NO urlato alle vostre povere orecchie. Ascoltateli invece di soppiatto mentre giocano fra loro, e li scoprirete pronunciare strane paroline in lingua.

Non pensiate mai di aver sprecato il vostro tempo, i bambini sapranno stupirvi quando meno ve lo aspettate!

play english with chiara, l'inglese per gioco

Piccoli amici, è già tempo di salutarci! Vi lascio però un assaggino dei nostri futuri appuntamenti, giusto giusto per farvi venire fame e non dimenticare di venirci a trovare dopo l'estate, sempre in questa rubrica - Play English with Chiara - quando si farà sul serio! Vi svelo un segreto: a settembre sarò in allegra compagnia del bruco Caterpillar!

Goodbye!

nella misterybox di playenglish percorsi e materiali educativi multimediali e tradizionali utili per l'apprendimento della lingua inglese

materiale utile all'apprendimento dell'inglese: un libro scelto per voi
room on the broom, di julia donaldsonRoom on the Broom
di Julia Donaldson

Reperibile anche presso le biblioteche della Valle Seriana.

Una fiaba in piena regola: la storia di una strega smemorata con la sua scopa volante che, aiutata dai suoi tre amici animali, sconfiggerà anche il più temibile dei draghi!
La narrazione è semplice e d'impatto, il filo del racconto viene già compreso e rielaborato da bambini di 2 anni senza alcuna mediazione in lingua italiana, che per altro sconsiglio: è inutile per l'apprendimento della lingua e non sarebbe d'aiuto alla suspense.
Come ogni fiaba, leggetela tutte le volte che vorrete!

Età consigliata: da 2 a 100 anni.

materiale utile all'apprendimento dell'inglese - un video divertente! 
Walking in the Jungle
di Super Simple Song

Un video da guardare, cantare e mimare!

Un giorno, "scartabellando" alla ricerca di nuovi approcci con le mie due piccole elefantine, ho trovato questo video spassoso. Per noi è stato amore a prima vista… epidemico, direi, visto che ha contagiato tutti i bambini degli spazio gioco rivelandosi anche la melodia preferita dai grandi!
Enjoy!

 

materiale utile all'apprendimento dell'inglese: un sito utile
Bilinguepergioco.com
di Letizia Quaranta

Particolarmente adatto per chi vuole avviare un percorso di bilinguismo con i propri figli: info, idee e esperienze a confronto!

http://bilinguepergioco.com/

play english with chiara, l'inglese per gioco

Bye Bye Girls&Boys!
Grazie a voi "Grandi" per averci seguito... alla prossima con belle novità!

Play English with Chiara è a cura di Gocce di voce di Chiara Azzola

Sito web - goccedivoce.com
Email - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Facebook - Gocce di voce – laboratorio creativo
Tel. +39 327.3168858

ViviSulSerio è un portale web che, per il suo funzionamento, non può prescindere dall'utilizzo dei cookies, piccoli file impiegati per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti, consentire l'interazione con i social network, gestire i dati statistici di accesso al sito, ecc. La recente normativa EU Cookie Law obbliga i siti web a pubblicare un avviso come questo per avvertire gli utenti dell'utilizzo dei cookies. Se lo desideri, puoi approfondire il tema consultando la nostra pagina privacy policy, oppure puoi proseguire la navigazione facendo clic su OK!