Bugie e müs de tola

mn bosgeTrattiamo oggi dei modi di dire dialettali a proposito delle bugie. "Chi non ha mai detto una bugia nella sua vita?" Penso che non vi sia uno che possa azzardarsi ad alzare la mano, non fosse altro per il fatto di essere creatura di questo mondo. È naturale che incorra in questa singolare situazione.

Di detti e proverbi che giustificano “i bösge” ce ne sono a iosa. “La bösgia dicia bé, la fa nòcc a’ del dé” (la bugia detta bene fa credere che sia notte anche se è giorno). Si dice pure che “i bösge i gà i gambe cürte e ol nàs lonc” (le bugie hanno le gambe corte e il naso lungo). Memorabile l’applicazione di questo detto nella storia di Pinocchio di Collodi.
Si dice che la bugia sia una semplice falsa affermazione per trarne un diretto vantaggio. Però ci sono bugie e bugie. Alcune innocue, altre banali, altre utili, altre necessarie ed altre purtroppo nocive. Colui che dice un sacco di bugie, viene classificato come “ü cünta bàle o ü chè l’i stà ‘n pé a bale” o peggio, “ün impüstùr, bösgiadèr o falso”. Parole pesanti! Però sta di fatto che “del rèsto l mònd a l’ càmpa sö i bösge” (del resto il mondo campa sulle bugie). Adamo ed Eva furono i primi esempi in tal senso.
Dato che sovente le bugie vengono scoperte, ecco allora che “s’fa marù” a seguito di ciò “ü chèl gà la pèl fò söl müs, al dienta ros fughèt; chi invece chi gà ol müs de tola, i fa gna öna piega…” (colui che ha un po’ di dignità arrossisce, chi invece ha la faccia di tolla, o di bronzo, non fa nemmeno una piega…).

dighèt del bù? - pillole di dialetto bergamasco
Dighèt del bù? è a cura di Giulià Tudeschì
Leggi gli altri articoli di questa rubrica!

ViviSulSerio è un portale web che, per il suo funzionamento, non può prescindere dall'utilizzo dei cookies, piccoli file impiegati per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti, consentire l'interazione con i social network, gestire i dati statistici di accesso al sito, ecc. La recente normativa EU Cookie Law obbliga i siti web a pubblicare un avviso come questo per avvertire gli utenti dell'utilizzo dei cookies. Se lo desideri, puoi approfondire il tema consultando la nostra pagina privacy policy, oppure puoi proseguire la navigazione facendo clic su OK!