Non solo polenta

detti bergamaschi: la polentaChe cosa intrigante sono i proverbi dialettali! Non per niente hanno attirato la curiosità di antropologi e di linguisti, di sociologi e di moralisti. Si dice rappresentino il distillato della saggezza popolare, ma vi è chi non li apprezza affatto, li trova generici e contraddittori osservando che non ce n’è uno che non abbia il suo contrario. Osservazione accettabile, ma forse proprio qui risiede la loro saggezza: sono contraddittori come la vita, perché la rispecchiano.

Prendiamo in considerazione alcuni proverbi culinari: “Parla còme te mangèt!” (parla come mangi), nel senso che non si deve cercare una parlata sofisticata se non si ha adeguata preparazione volendo dimostrare di essere di chissà quale ceto sociale: se si mangia nostrano la parlata sia altrettanto.
Quando s’ghà piö fam, gna del pà gna del salàm, no s’sa de cosa fàn” (Quando non si ha più fame, né del pane né del salame, non si sa cosa farne), cosa c’è infatti, nella tradizione bergamasca, di più gustoso di un panino con il salame, quello nostrano?
Per citare un altro proverbio culinario che ben si adatta alla stagione. “Pà, vì e söche… e se ‘l vol fiocà che ‘l fioche” (pane, vino e zucche… e se vuol nevicare che nevichi). Vale a dire che se ho sulla tavola anche un pasto così semplice come un pane, della zucca e un bicchiere di vino, non m’importa che cosa faccia il tempo, se vuole nevichi pure!
Ultimo proverbio della serie: “Polenta nöa, osèi de passada, ì de butiglia: l’è öna paciada!” (polenta nuova, uccelli di passata, vino di bottiglia: è una scorpacciata). Anche se questo piatto è ormai una rarità da trovare, si può certamente affermare che per la sua genuinità ed essenzialità, potesse essere una bella scorpacciata; alla faccia dei piatti ricercati, surgelati o frettolosi che spesso la cucina moderna ci propone.

dighèt del bù? - pillole di dialetto bergamasco
Dighèt del bù? è a cura di Giulià Tudeschì
Leggi gli altri articoli di questa rubrica!

ViviSulSerio è un portale web che, per il suo funzionamento, non può prescindere dall'utilizzo dei cookies, piccoli file impiegati per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti, consentire l'interazione con i social network, gestire i dati statistici di accesso al sito, ecc. La recente normativa EU Cookie Law obbliga i siti web a pubblicare un avviso come questo per avvertire gli utenti dell'utilizzo dei cookies. Se lo desideri, puoi approfondire il tema consultando la nostra pagina privacy policy, oppure puoi proseguire la navigazione facendo clic su OK!